Intervista per MOBILITYhub

L'intervista del nostro Direttore Commerciale per il nuovo portale dedicato alla Community Italiana Automotive: MOBILITYhub.

Intervista per MOBILITYhub, il nuovo portale dedicato alla Community Italiana Automotive.

Buongiorno Antonio ci racconti un po’ di più di Irontech e dei vostri servizi dedicati ai concessionari italiani?
Sono oramai quindici anni che operiamo nel mercato automotive, con soddisfazione, diversificando i servizi per i dealer ed innovando ogni anno. Oggi siamo strutturati con tre divisioni ben distinte: Grandine, Service di Zona e Retail indipendenti ed autonome nella gestione. La grandine è stato il nostro core business per numerosi anni mentre oggi possiamo dire che le tre divisioni sono proporzionalmente distribuite. In particolare la divisione Service di Zona sta suscitando grande curiosità ed interesse, mentre i dealer che hanno già abbracciato il progetto stanno riscontrando i benefici attesi. La consapevolezza che i nostri clienti siano soddisfatti dei nostri servizi ci rende orgogliosi e stimolati a continuare su questa strada perfezionando sempre più le nostre procedure ed i nostri processi operativi e tecnologici.

Quanto sarà importante il business dell’usato nel futuro delle concessionarie e voi come vi posizionate in tale ambito?
Il mio lavoro mi consente, quasi tutti i giorni, di incontrare le persone chiave all’interno dei dealer con le quali ho la possibilità di confrontarmi sul futuro. Per le concessionarie l’usato è divenuto oramai imprescindibile e lo sarà sempre di più! Sono alcuni anni che per i concessionari virtuosi e di conseguenza di successo, il peso delle vendite dell’usato aumenta a due cifre ogni anno. Bisogna tuttavia distinguere come questo fenomeno abbastanza diffuso, ci stia insegnando che non vi è differenza tra il vendere usato dal vendere il nuovo. Il consumatore oggi si aspetta che il concessionario non faccia distinzioni fra nuovo ed usato e pretende la massima cura nei dettagli e nei servizi offerti. È con questi presupposti che abbiamo pensato al progetto Service di Zona.

L’innovazione è alla base della vostra azienda, pur in un ambito più tradizionale come l’after sales, ci racconti un po’ di più?
Per noi di Irontech l’innovazione è nel DNA: vede, il progetto Service di Zona ha la flessibilità di integrarsi nei processi di ripristino dei concessionari permettendo la loro riorganizzazionemigliorarne i flussi ed ottimizzarne i costi, spesso anche quelli occulti o che non si vogliono misurare. Un servizio tradizionale ma innovativo, fortemente spinto alla produttività e all’efficienza, anche tecnologica grazie alla nostra applicazione che consente di monitorare, in tempo reale, tutti i processi di ripristino; ma tutto questo lo facevamo già da tempo!

Parlando di futuro, quali saranno per voi le prossime novità?
Il connubio fra tradizione e innovazione ci ha spinti ben oltre! Oggi il nostro esclusivo servizio “First Spot Repair” permette al dealer di canalizzare clienti attraverso il proprio service e di generare ricavi.. un vero e proprio servizio a valore! Il nostro team ricerca e sviluppo lavora oramai da anni per realizzare un sogno: che il concessionario movimenti il meno possibile le auto usate da ripristinare e che il relativo ripristino sia realizzato in qualche giorno. Questo permetterebbe al dealer di rimettere in circolo l’auto usata in pochi giorni dalla permuta migliorando sensibilmente le opportunità di vendita ed i tempi medi di giacenza.

Per tutte le news del mercato automotive visita il sito di MOBILITYhub.

Open chat